Milan-Ibrahimovic, c’è l’accordo: i dettagli

L’accordo è stato raggiunto: Ibrahimovic andrà al Milan

Ultimamente, il mondo del calcio ha fatto rimanere col fiato sospeso migliaia di appassionati. Il motivo è legato ad un accordo: si tratta dell’unione fra la famosissima squadra del Milan, che nel corso degli anni ha collezionato Supercoppe e vittorie in Champions League, e Zlatan Ibrahimovic, calciatore di fama mondiale e dalle indiscusse doti calcistiche. Un comunicato ufficiale, tuttavia, ha dissipato una volta e per tutte il dubbio legato all’effettivo accordo fra lo svedese e la squadra di Milano: l’intesa è stata raggiunta dopo quella che sembrava una serie infinita di trattative e di richieste da parte del calciatore e della società. Molti tifosi erano sempre più dubbiosi riguardo all’effettiva presenza al Milan di Ibrahimovic: durante l’ultimo incontro ufficiale con la società, infatti, che si era tenuto proprio qualche giorno prima dell’accordo vero e proprio, il calciatore non si era presentato. In una situazione simile, quindi, senza alcuna notizia ufficiale e moltissime domande senza risposta, gli interrogativi si sono insinuati sempre più nella mente degli appassionati. I pronostici, tuttavia, assicuravano un avvicinamento effettivo del calciatore al Milan. Inizialmente, la notizia è stata affidata ai canali ufficiali: la stessa società, quindi, si è premurata di comunicare ai tifosi il lieto annuncio. La scoperta dell’esistenza di un effettivo accordo fra le due parti ha spiazzato parecchi, ma non ha colto del tutto impreparati i più informati. Col passare delle settimane, si presume che ulteriori informazioni verranno trasmesse dal Milan o da Ibrahimovic stesso durante interviste televisive o attraverso post sui siti ufficiali.

Condizioni e tempistiche del contratto

Il calciatore ha deciso di firmare il contratto solamente sino all’anno prossimo: fino al 2021, perciò, potremo ammirare le azioni di Ibrahimovic durante ogni partita del Milan. Per quanto riguarda le cifre, invece, l’importo concordato dalla società e dallo svedese è di 7 milioni. La cifra potrebbe far rizzare i capelli in testa, tuttavia una clausola è stata inserita all’interno dell’accordo prima che questo venisse firmato: la cifra non sarà, infatti, maggiorata di bonus di alcun tipo. Durante l’anno, perciò, Ibrahimovic dovrà “accontentarsi” di quanto concordato inizialmente. L’accordo tardava ad arrivare in quanto entrambe le parti avevano il desiderio di firmare a condizioni vantaggiose. Se, da una parte, Ibrahimovic puntava all’ottenimento di un compenso maggiore, il Milan aveva l’interesse a ridurre le richieste del calciatore. Gli scettici hanno più volte esclamato che il contratto sarebbe già stato siglato giorni prima dell’annuncio ufficiale, tuttavia il procuratore del Milan ha tenuto a smentire la notizia personalmente: prima della data effettiva, infatti, non vi era ancora alcun accordo col calciatore. I social di Ibrahimovic, inoltre, erano stati piuttosto eloquenti, in merito al possibile accordo con la società: ciò aveva fatto ben sperare non solo i tifosi, ma anche gli sponsor. Una maggiore visibilità, data da vittorie più consistenti e frequenti, infatti, potrebbe portare un lustro ancora più grande alla già famosa e pluripremiata squadra: la lungimiranza della società potrebbe essere provvidenziale. Quindi, sebbene il Milan abbia dovuto sottostare a un contratto di ben 7 milioni, da corrispondere solamente allo svedese, potrebbe essere ampiamente ripagata con la vendita di merchandising e biglietti.